Commedie brillanti, testi sempreverdi, l’immancabile Pirandello. E poi, ancora, focus sulla nuova drammaturgia, salto nell’operetta e sguardo alla storia contemporanea. È un lungo viaggio nello sfaccettato mondo del teatro quello che il Teatro della Città – Centro di Produzione Teatrale propone al Teatro Brancati per la Stagione 2019-2020.

Sul palcoscenico di via Sabotino, nella stagione del Trentennale del Teatro della Città, si avvicenderanno i beniamini di sempre e tanti nuovi ospiti, impegnati in testi della tradizione siciliana e in pregevoli nuove produzioni. Ecco, in sintesi, i protagonisti e gli spettacoli della Stagione 2019-2020.

Tuccio Musumeci, Sebastiano Tringali, Margherita Mignemi in Gli industriali del ficodindia, commedia di Massimo Simili, diretta da Giuseppe Romani

David Coco Roberta Caronia Roberto Nobile  Stefania Blandeburgo  in Chi vive giace di Roberto Alajmo regia Armando Pugliese

Gennaro Cannavacciuolo Allegra era la vedova di Gianni Gori regia Gennaro Cannavacciuolo e Roberto Croce

Pippo Pattavina Debora Bernardi Olivia Spigarelli Il piacere dell’Onestà di Luigi Pirandello

Angelo Tosto Maria Rita Sgarlato Plinio Miliazzo Questi Fantasmi  di Eduardo De Filippo regia Armando Pugliese

Mario Incudine  in Mimì – Da sud a sud sulle note di Domenica Modugno testi di Sabrina Petyx regia Moni Ovadia e Giuseppe Cutino

Riccardo Maria Tarci Evelyn Famà Francesco Benedetto Massimo Leggio L’uomo, la bestia e la virtù di Luigi Pirandello – regia Carlo Ferreri

Miko Magistro Le menzogne della notte di Gesualdo Bufalino  regia Federico Magnano San Lio

Mariano Rigillo Cicci Rossini Filippo Brazzaventre Ruben Rigillo Barbara Gallo Silvia Sirano Erano tutti miei figli di Arthur Miller Regia Giuseppe Dipasquale

Tuccio Musumeci Guia Jelo San Giovanni Decollato di Nino Martoglio regia Giuseppe Romani

StagioneBrancati_19-20_Volantino

CON IL PATROCINIO ED IL CONTRIBUTO DI

X