Uno spettacolo che continua collezionare sold out e suscitare grande entusiasmo tra il pubblico di tutte le età. Dopo il grande successo delle due date fuori abbonamento, torna a grandissima richiesta Filippo Mancuso e Don Lollò scritta da Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale e interpretata dalla premiata coppia del teatro italiano Tuccio Musumeci e Pippo Pattavina.
La commedia di situazione, che andrà in scena sabato 28 (ore 20.30) e domenica 29 dicembre (ore 19) al Teatro Sangiorgi di Catania – in collaborazione con il Teatro Massimo Bellini di Catania –  il Teatro della Città, è uno spin-off dello spettacolo La concessione del telefono e sancisce il ritorno insieme sulle scene, dopo 10 anni, dei due grandi attori catanesi, da sempre beniamini del pubblico di ogni età. Un testo brillante che asseconda la naturale verve comica dei due attori, grandissimi da soli, insuperabili in coppia.
Al loro fianco, i bravissimi Margherita Mignemi, Riccardo Maria Tarci, Franz Cantalupo e i giovani Lorenza Denaro e Luciano Fioretto. Le scene sono dello stesso Dipasquale, i costumi delle Sorelle Rinaldi, le musiche del maestro Matteo Musumeci.

FILIPPO MANCUSO E DON LOLLÒ
di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale

con Tuccio Musumeci e Pippo Pattavina
regia e scene Giuseppe Dipasquale
costumi Sorelle Rinaldi
musiche Matteo Musumeci
musiche al clarinetto Gaetano Cristofaro
luci Antonio Licciardello
produzione Teatro della Città

Catania, Teatro Sangiorgi, 28 dicembre ore 20.30 – 29 dicembre, ore 19
prezzo biglietto 25 euro

Personaggi/Interpreti

Calogero Longhitano (Don Lollò), uomo di rispetto     Tuccio Musumeci
Filippo Mancuso, proprietario terriero                             Pippo Pattavina
Nunziata, cameriera casa Mancuso                                                Margherita Mignemi
Padre Imbornone, parroco di Vigata                                  Riccardo Maria Tarci
Gegè, uomo di fiducia di Don Lollò                                     Franz Cantalupo
Calogera Longhitano (Lillina), figlia di Don Lollò          Lorenza Denaro
Alberto Mancuso (Berto), figlio di Filippo                                   Luciano Fioretto

CON IL PATROCINIO ED IL CONTRIBUTO DI

X